Come scegliere come target B2B vs B2C con Google AdWords

Come scegliere come target B2B vs B2C con Google AdWords

Una grande sfida e una domanda comune (e fantastica) senza risposta: come indirizzare gli annunci alle aziende e non ai clienti al dettaglio con AdWords.

Un modo è scegliere come target utilizzando parole chiave, come "all'ingrosso" o "per affari". Questo aiuta a presumere che si tratti di un'azienda nella query di ricerca delle parole chiave. Questo semplice metodo ti aiuta a segmentare il mercato a cui ti rivolgi, che è un modo per farlo. Tuttavia, non è sempre così semplice.

C'è una sfida. Ad esempio, se offri cibo per cani all'ingrosso, qualcuno che cerca "cibo per cani" potrebbe cercare vendita al dettaglio; le parole chiave "cibo per cani" possono essere sia B2B che B2C. Ci sono molte altre parole chiave come questa che non possono essere risolte con l'implementazione di qualificatori come "all'ingrosso" o "affari": cercano query generali e cercano l'offerta migliore, che può essere B2B o B2C; è difficile da decifrare.

Il modo migliore per qualificarsi dopo le parole chiave è attraverso gli annunci. Ad esempio, se un cliente esegue servizi di traduzione per grandi aziende, le piccole traduzioni B2C non sono rilevanti per lui. Se qualcuno cerca "servizi di traduzione di documenti", non sei sicuro che si tratti di un grande cliente B2B o di un piccolo B2C. Suggeriamo di avere un titolo con la scritta "Servizio di traduzione di documenti", ma di cambiare la riga uno per differenziare B2C e B2B.

Ad esempio, scrivere "qualsiasi documento in oltre 40 lingue" può portare sia clienti B2B che B2C. Se specifichi "solo per affari, minimo $ 200" per indirizzare solo B2B, tutti i clienti B2C che non hanno il budget verranno squalificati.

Prima di iniziare la tua campagna AdWords B2B, dovresti essere consapevole del fatto che ci sono molte più ricerche per B2C, poiché ci sono molti più consumatori che aziende. Ciò si tradurrà in impressioni elevate, ma clic bassi in quanto ciò squalifica molte persone, il che ti darà un cattivo CTR; molti ne hanno paura perché si traduce in un punteggio di scarsa qualità: questo è inevitabile. L'alternativa è ottenere un ottimo CTR, ma il traffico risultante non ha alcun valore per te. Quindi, prendi il colpo sul tuo punteggio di qualità, CPC e CTR, ma fai in modo che le persone giuste facciano clic sul tuo annuncio; sono traffico qualificato e stanno meglio prendendo di mira le persone giuste.

(424) 239-9434

    Ottieni di più dal tuo budget di marketing, garantito!

    Iscriviti per ricevere suggerimenti gratuiti su come controllare e correggere il tuo account Google AdWords